Santuario della Madonna delle grazie a Primolo

Angelo De Michielli

 

  situato nel territorio comunale di Chiesa in Valmalenco, a nord di una piazza con la casa parrocchiale e il campanile coronato da una cupola metallica. La prima pietra fu benedetta il 1 agosto 1670, ma si dovette attendere per l’inizio dei lavori fino al 1688. Il capomastro Stefano Panizza e gli stuccatori Antonio Castello e figlio figurano impegnati nella costruzione tra il 1692 e il ’95, ma il cantiere si protrasse ancora fino alla met del secolo seguente.

La facciata ha subito vari interventi negli ultimi due secoli. Tra le lesene sono statue ottocentesche di santi; il portale al centro reca sei formelle in bronzo con episodi della vita della Madonna, opera di Maffeo Ferrari di Ponte di Legno (1964).

L’interno presenta una cupola a vela, mentre la volta affrescata con l’Assunzione e figure di profeti. La cupola decorata nella vela da dipinti settecenteschi con Cristo e i santi Pietro e Paolo tra angioletti e con l’Incoronazione della Madonna e gli evangelisti nei pennacchi. I due confessionali in legno intagliato sono attribuiti a Bartolomeo Fanone, mentre sopra i panconi in legno addossati alle pareti laterali, sono dipinte la Nascita e la Morte della Madonna.

Nella nicchia al centro dell’ancona in legno intagliato e scolpito, dipinto e dorato, tra altre statue, esposta quella settecentesca della Madonna delle grazie con il bambino in legno dorato e dipinto, opera di Giovan Battista Zotti.

Nella cappella di sinistra la pala ottocentesca della Sacra Famiglia affiancata dagli affreschi coevi di San Giuseppe con l’angelo e della Fuga in Egitto; in quella di destra una tela sei-settecentesca presenta la Croce retta da un angelo con quattro santi, tra cui Domenico e Antonio abate. Altri santi sono sulle pareti.

La sacrestia custodisce mobili seicenteschi in noce, argenteria del Sette e Ottocento, oltre a un messale rilegato in velluto con applicazioni settecentesche in argento sbalzato e parzialmente dorato, dono di Andrea Fanone.

  

Per informazioni: tel. 0342 451188.

Bibliografia

G. TARSIA, La Madonna delle Grazie in Primolo, Milano 1958.

L. VARISCHETTI, Nel centenario dell’incoronazione della B. Vergine delle Grazie in Primolo, "Corriere della Valtellina", 24 luglio 1965.